Insalata di Polpo… #Rio2016

Questo slideshow richiede JavaScript.

RIO 2016 – MASSANHO 2016
I Giochi Olimpici raccontati da 9.300 km di distanza

GIORNO 5 (9 agosto 2016)

Da Rio, gli amici inviati “veri” non mi hanno ancora deliziato con i menu. Quindi non so bene come si rifocillino tra una telecronaca e l’altra, ma attendo fiducioso le immagini (inteso?…). Però il piatto del giorno è di sicuro il Polpo alla britannica. Un po’ costoso, ma speriamo anche saporito. La ricetta? Prendete e strapagate un Polpo, che avevate adocchiato e allevato ma che vi è scappato via per 4 anni in acque più tranquille. Poi cucinatelo con spezie portoghesi (nel senso, mettetelo a Mourinhare per qualche giorno in abbondanti erbe, birra e zenzero -che ormai è ovunque-) e sperate che sia buono.

Battute a parte, e consapevole che con Rio non c’entra una mazza ma è pur sempre la notizia di economia del giorno, la partenza del Polpo per noi juventini è bivalente: da un lato perdi un giocatore fortissimo, che ha margini di crescita immensi e che ha dimostrato di saper cambiare le partite (si, non è un leader, ma ce ne sono altri in squadra). Dall’altra fai cassa, e che cassa! Anche se, cito dal comunicato, Paul Labile Pogba parte per Manchester, sponda United, “per un importo di € 105 milioni pagabili in due anni. Il valore di acquisto potrà incrementarsi di € 5 milioni al verificarsi di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 72,6 milioni, al netto del contributo di solidarietà e degli oneri accessori”. Da 72,6 a 105 ne mancano più di 30… Sapere che buona parte degli “oneri accessori” vanno in tasca a personaggi come Raiola, che fanno alla grandissima il loro mestiere, ma anche il male del calcio, mi disgusta. Quella cifra non dovrebbero valerla nemmeno Messi o Ronaldo… Così come è immorale pagare 90 milioni Higuain e offrirne 60 per Icardi. Ormai è andata, il tempo dirà.

Cattura

Volando a Rio, anche se non c’entra con quanto successo, Del Potro è decisamente il centro dell’interesse. Blocca gli ascensori, batte il numero uno (qui ci ha messo del suo, in effetti), scatena risse sugli spalti (sull’1-1 del primo set… figurarsi fosse stato il tie-break al terzo) solo perchè da argentino sfida un brasiliano. Riesce a perdere un set 1-6 ma poi vince. Spero vinca il torneo perchè, nonostante gli sgambetti a Federer negli anni, mi è simpatico ed è decisamente un piacere vederlo giocare.

Solidarietà, infine, a Bill Chappel della rete NPR: La sua stanza di hotel ha evidentemente una strana costruzione e di sicuro ha anche un libretto di istruzioni ben corposo: basta vedere come deve fare ogni volta che vuol farsi una doccia ad aprire l’acqua…

Oggi, tra gli altri, si assegnano i titoli dell’equitazione. Immaginatevi il delirio se la squadra USA avesse selezionato (come era possibile) tale Jessica Springsteen, che di cognome porta quello di un noto artista americano… essendone la figlia. Lui (con signora Patty al seguito, da brava mamma) non perde occasione, se non canta, di stare in tribuna ad ammirare i salti della figlia. Sarebbe stato uno spettacolo nello spettacolo. Consoliamoci con una canzone. No, non sua. Però c’entrano i cavalli…

La colonna sonora del giorno:

 

Advertisements

Informazioni su alebertoz

Giornalista (dal 1986), animatore (dalla nascita), redattore (dal primo stipendio), socialnetworkista (nel bene e nel male), ex-baskettaro... Le opinioni espresse sono le mie, non quelle dell'azienda per cui lavoro. Nato in un bel giorno di ottobre, l'11, alle 15.20. Attualmente in buona forma (buona... si beh... più o meno...) comunque speriamo che duri.
Questa voce è stata pubblicata in cosemie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...